Seleziona una pagina

Un paio di giorni fa, un cliente mi ha chiesto di indicargli delle boilies che potessero andar bene per una sessione di tre giorni. Insieme abbiamo cercato una soluzione tra le tante disponibili, che potesse soddisfare a pieno le sue esigenze e la scelta è ricaduta su una pallina ricca di farine di pesce. Il cliente si è lasciato guidare, accettando il mio consiglio ed ha acquistato una confezione da un kilogrammo di palline. Solo un Kilo???? Eh si, gli avevano riferito che bastava pasturare pochissimo perchè il lago è “stressato”, ci pasturano in tanti.

Da premettere che, se ho indicazioni attendibili riguardo le abitudini dei carpisti di un lago, cerco di seguirle per avere più chance di successo. Per cui, se tutti pasturano, lo faccio anch’io! (e non il contrario). Pensare poi di affrontare tre giorni di pesca, con due canne e un solo kilogrammo di boilies è da pazzi!

Perchè, secondo me, dovremmo aumentare il quantitativo di boilies in questo periodo? Per diversi motivi, tra cui:

  • il post-frega è un periodo in cui le carpe provano a recuperare le energie impiegate per la riproduzione;
  • oltre le carpe, in questo periodo dell’ anno e fino al tardo autunno, ci sono molti “competitor” interessati alle nostre boilies (carassi, gamberi, anatre);
  • l’acqua calda sfalda facilmente le boilies per cui rimangono meno tempo disponibili;
  • la vegetazione, sul fondo, nasconde naturalmente una parte della pasturazione.

E’ evidente che in questo periodo dobbiamo lasciarci andare e far cadere più boilies in acqua in modo da avere uno spot “invitante”. Le carpe, se attirate da un letto di palline, rimarranno più tempo e per più volte al giorno sulla nostra pastura, aumentando notevolmente le possibilità di catturare perchè disinibite da tutto quel cibo. (deve essere stressante tirare avanti con insetti e vermi 🙂 )

Ora la domandona che ci facciamo è: “Ma quante boilies può mangiare una carpa?

Sarebbe figo saperlo, ma nella pratica spicciola, impossibile. E’ un dato che varia sulla base del cibo già disponibile nel lago, del peso e dal numero delle carpe, dalla tipologia dell’ ambiente, dalla stagione e probabilmente da altri fattori. Ci sono testimonianze di carpisti illustri che hanno visto con i loro occhi carpe ripulire interi spot pasturati con decine di kilogrammi di boilies, ma sono “casi particolari” che non ne fanno una regola.

Non essendo un ittiologo, voglio provare a fare un conteggio approssimativo di quante boilies dovrebbero cadere in acqua per far si che il nostro spot sia “attrattivo”. Ammettiamo di attirare 4 carpe sui 10kg e che ognuna di essa, giornalmente, ingerisca un quantitativo di cibo naturale pari al 5% del suo peso (per sopravvivere). Ammettiamo di riuscire a soddisfare solo la metà della sua richiesta calorica. In questo ipotetico conteggio, occorrerebbe un kilogrammo di boilies per tenere le quattro carpe in pastura.

Dobbiamo anche considerare che:

  • le carpe che girano sullo spot possano essere più grandi e più numerose;
  • le canne in pesca siano almeno due e di conseguenza due spot;
  • rimaniamo in pesca due o più giorni;
  • potremmo avere diverse catture e di conseguenza ulteriore pasturazione;
  • abbiamo dei competitor agguerriti che non si fanno scrupoli nel fregarci le palline.

Anche volendo considerare le granaglie nel conteggio, il quantitativo di boilies sarebbe più o meno lo stesso perchè le granaglie hanno un alto contenuto d’acqua e un basso contenuto energico (proteine e grassi) paragonate alle boilies. Onestamente è difficile ipotizzare una pescata con meno di 5kg di boilies. Non a caso le aziende produttrici di esche, tra cui Nutrabaits, Stickybaits, CCMoore, DynamiteBaits hanno a catalogo delle confezioni “risparmio” da 5kg, ottime per un fine settimana di pesca.

Per avere successo, dunque, oltre al “tipo di boilies”, dovrete valutare con una buona approssimazione anche il quantitativo necessario, sperando di aver fatto bene i conti. Nel dubbio potete acquistare le confezioni “risparmio” da 5kg, ottime per un fine settimana di pesca, di aziende quali Nutrabaits, Stickybaits, CCMoore, DynamiteBaits e MainlineBaits che trovate sul nostro sito.

Good Vibes!

DIntino Valentino

BENVENUTO!

Stai per accedere gratis alla nostra newsletter.

 

Al suo interno troverai i segreti e le strategie che tutti custodiscono gelosamente come “la ricetta personale” del loro successo.

Inoltre, potrai ricevere in esclusiva le nuove offerte dedicate solo a chi è iscritto a questo canale.

La tua iscrizione è andata a buon fine!